Archivi mensili: novembre 2015


Richiesta formale rinvio Conferenza di Copianificazione del PUG.

 

Manifesto PUG

 

Alla cortese attenzione

del Sig. Sindaco del Comune di Cutrofiano (Le)

dell’UFFICIO DI PIANO c/o Settore Tecnico

dei Consiglieri Comunali di Cutrofiano (Le)

protocollo.comune.cutrofiano@pec.rupar.puglia.it

settoretecnico.comune.cutrofiano@pec.rupar.puglia.it

della REGIONE PUGLIA

Assessorato Pianificazione Territoriale

Via Gentile n. 52 – 70126 BARI

assessore.assettoterritorio.regione@pec.rupar.puglia.it

Settore Urbanistica

Via Gentile n. 52 – 70126 BARI

serviziourbanistica.regione@pec.rupar.puglia.it

urbanistica.le.regione@pec.rupar.puglia.it

Settore Assetto del Territorio

Via Gentile n. 52 – 70126 BARI

servizio.assettoterritorio@pec.rupar.puglia.it

– e.p.c. –

ai Cittadini di Cutrofiano (Le)

 

OGGETTO: Richiesta di predisposizione e avvio del “Programma partecipativo e concertativo” e conseguente rinvio della Conferenza dei Servizi di Copianificazione unica prevista, fissata per il 02.12.2015, relativi alla formazione del PUG Comunale.

Manifesto PUG

PUG

A chi serve un Piano Urbanistico Generale se non è partecipato?

 

(COMUNICATO STAMPA DEL FORUM AMICI DEL TERRITORIO 23.11.2015)

PUG

  L’Azione Amministrativa di una Comunità dovrebbe promuovere la partecipazione attiva alla vita pubblica dei Cittadini, mediante processi dinamici che generino momenti di autentica propositività costruttiva ed una crescita di impegno civico.

Ancor più, ciò dovrebbe essere ineludibile, quando si parla di Pianificazione Urbanistica quindi di PUG (Piano Urbanistico Generale), che si può definire  come l’insieme delle strategie e dei “progetti” di sviluppo, espansione, tutela, valorizzazione che interessano il complesso delle risorse di un Territorio e la Comunità in esso insediata. Tali strategie devono considerare le ricadute sull’ambiente, inteso come patrimonio complesso delle risorse territoriali, e devono mirare alla sostenibilità delle scelte di piano, ovvero alla garanzia della conservazione e del miglioramento dello status delle stesse risorse.

Appare chiaro come tale pianificazione diviene strumento centrale per la vita futura di una Comunità, tant’è che la normativa nazionale e regionale, per l’elaborazione del PUG, dà puntualmente risalto (prevedendo  precisi percorsi, modalità e tempi) al momento partecipativo-propositivo del Cittadino, recuperando, così, la dimensione comunitaria di presa in carico, gestione e governo del territorio quale patrimonio  condiviso, dove l’aspetto urbanistico è intimamente connesso con gli aspetti sociali ed occupazionali.

E’ la legge, che incardina nelle procedure di piano il confronto con la la Comunità al fine di intercettare le proposte dei Cittadini e di captarne i contributi, fondamentali soprattutto alla costruzione del quadro delle conoscenze... non è un optional discrezionale dell’A.C.!

Molti Comuni della nostra Regione, conformemente a quanto prevede la normativa vigente, hanno predisposto un programma integrato di partecipazione pubblica. Ci sono diverse modalità/strumenti operativi da utilizzare e scegliere:

Programma di Partecipazione Pubblica negli istituti scolastici, in collaborazione con la


Parte degli oltre € 500.000,00 di spazi finanziari concessi al Comune di Cutrofiano, siano usati per il completamento delle indagini geognostiche nel centro abitato di Cutrofiano, al fine di individuare altre eventuali cavità sotterranee.

2014 - Rilevate Gallerie ipogee nel Centro Urbano

   Il Comune di Cutrofiano per l’anno “2015” ha richiesto e ottenuto degli spazio finanziari considerevoli, in deroga al Patto di Stabilità interno, € 51.000,00 per spese inerenti alla messa in sicurezza del territorio e quasi € 450.000,00 per spese generiche, utilizzando somme provenienti dal “tesoretto” comunale.

   Premesso, che il territorio di Cutrofiano negli ultimi secoli è stato interessato da una intensa attività estrattiva, soprattutto in miniera per l’estrazione della calcarenite tenera (Tufo), usata come materiale da costruzione per il comparto edilizio locale. Tale attività ha determinato negli anni, la formazione di un complesso di gallerie ipogee estese per decine di chilometri sotto il territorio comunale, di cui non si conosce in buona parte la localizzazione e lo stato conservativo e statico delle stesse. …

2014 - Rilevate Gallerie ipogee nel Centro Urbano