VIDEO “IL MIRACOLO DELL’ACQUA NEL SALENTO TRA PASSATO, PRESENTE E FUTURO.” (Siccità, inquinamento, rischio idraulico, e tutela di questo prezioso elemento naturale). Il FORUM AMICI DEL TERRITORIO, ringrazia: Il Sindaco di Cutrofiano Oriele Rolli; Prof. Paolo Sansò (Dipartimento di Scienze e tecnologie Biologiche ed ambientali – DISTeBA Osservatorio di Chimica, […]

VIDEO – “IL MIRACOLO DELL’ACQUA NEL SALENTO TRA PASSATO, PRESENTE E FUTURO.”



Carta Bianca macchiata
   Scriviamo quest’articolo per spiegare ai Cittadini con fatti e documenti, le querelle successe nell’ultimo Consiglio Comunale del 4 agosto 2017, sulla risposta all’interrogazione relativa all’incarico dato alla ditta del Cognato dell’assessore Martella, avanzata della Consigliera Vallone. Invitiamo a leggere l’articolo precedente, come introduzione per ciò che andremo ad analizzare […]

L’assessore Martella ha avuto carta bianca, senza dare tutte le risposte all’interrogazione della Consigliera Vallone.



Ordinanza Sindacale del 1991, Decreto Occupazione d'urgenza
Nella seduta del Consiglio Comunale di ieri sera, abbiamo assistito “… a cose che voi umani non potete nemmeno immaginare”. Tra queste cose, evidenziamo un tragicomico finale nelle controversie Morelli – Mariano e Gigante, contro il Comune di Cutrofiano ai danni della Comunità Cutrofianese per una rilevante cifra di ben […]

Storia di ordinaria mala amministrazione!



Municipio di Cutrofiano
Durante il Consiglio Comunale del 28 giugno u.s., dopo una prima fase concitata sull’ammissione di alcuni punti all’ordine del giorno, poi rinviati a Venerdì, prende la parola la Consigliera Ivana VALLONE chiedendo al Presidente il permesso di leggere una interrogazione, RIVELATASI DI FUOCO. Il contenuto dell’interrogazione, riguardava il procedimento con […]

La Consigliera VALLONE ha chiesto le dimissioni dell’Ass. MARTELLA!



Piano Faunistico Venatorio ZAC

 

OGGETTO: Intervento al Consiglio Comunale monotematico aperto, di Cutrofiano (Le) del 03.08.2016, note del FORUM AMICI DEL TERRITORIO inerenti la richiesta di autorizzazione alla coltivazione e sfruttamento del materiale calcarenitico presente nel sottosuolo di alcuni terreni ricadenti in località “Piglia” in agro di Cutrofiano, per un’estensione di Ha 13.49.44 circa.

 PREMESSO

  • che con istanza del 4 giugno 2010, la società MOVIT srl con sede legale in C.da Murrone in Soleto, ha attivato la procedura di cui all’art. 8 della L. R. n. 37 del 22.05.1985, per la richiesta di autorizzazione alla coltivazione e sfruttamento del materiale calcarenitico presente nel sottosuolo di alcuni terreni (CT Fg. 13 p.lla 200 e Fg. 21 p.lle 5 e 10) ricadenti in località “Piglia”, in agro di Cutrofiano (LE) per un’estensione di 13.49.44 Ha;
  • che in data 10 maggio 2010, la società ha presentato al Comune di Cutrofiano, istanza di verifica di assoggettabilità a valutazione di impatto ambientale;
  • che in sede di osservazioni alla verifica di assoggettamento a VIA, il Forum Amici del Territorio ha protocollato presso l’Ente competente, note a contrasto;
  • che la Società MOVIT srl con nota del 04.01.2012, acquisita al prot. n. 119 del 05.01.2012, ha presentato istanza di VIA, dopo l’assoggettamento prescritto con Determinazione del Responsabile del Settore Tecnico di Cutrofiano n. 60/269 del 28.04.2011;
  • che il Forum Amici del Territorio, con nota acquisita al prot. n. 2835 del 19.03.2012, ha trasmesso osservazioni dettagliate, ai sensi dell'art. 24 del D. Lgs. n. 152/2006, per il progetto definitivo e lo studio di impatto ambientale relativi all'apertura della cava di calcarenite da sottoporre a VIA, chiedendo parere negativo nella stessa VIA;
  •  che dopo un lungo iter nel procedimento di VIA, costellato da diversi pareri, ricorsi al TAR e dal primo giudizio di compatibilità ambientale negativo espresso dal Responsabile del Settore Tecnico di Cutrofiano, con Determinazione n. 43/166 del 13.02.2014, si è in attesa del pronunciamento del Consiglio di Stato nel giudizio di appello num. 201510466, proposto dal Comune di Cutrofiano avverso la sentenza n. 2683/2015 del TAR di Lecce;
  • che con determinazione n.191/560 del 17.06.2016, il Responsabile del Settore Tecnico di Cutrofiano esprime un secondo giudizio di compatibilità ambientale positivo, condizionato a quella che sarà la decisione del Consiglio di Stato nel giudizio di appello proposto dal Comune di Cutrofiano avverso la sentenza n. 2683/2015 del TAR di Lecce.

Per quanto in oggetto e in premessa, il FORUM AMICI DEL TERRITORIO osserva quanto segue:

1)    Contrasto con il Piano Faunistico Venatorio della Regione Puglia 2009-2014, in proroga.

Il progetto di cava in esame, risulta essere posizionato al centro della Zona Addestramento Cani (Z.A.C.), di tipo “B”, denominata “LUPIAE” e identifica col numero ”09”, con un’estensione di Ha 19.34.24. Tale zona è inserita nel Piano Faunistico Venatorio 2009-2014, in proroga (approvato con Delibera di Giunta Regionale n. 503 del 10.5.2009, attuato con Reg.to Reg.le del 30.7.2009 n. 17) e già presente nel precedente Piano Faunistico Venatorio 2007-2012.

[caption id="attachment_280" align="alignnone"]Piano Faunistico Venatorio ZACPiano Faunistico Venatorio ZAC[/caption] ...

Intervento del Forum al Consiglio Comunale del 3 agosto 2016, cava Movit.



Ubicazione Cava Movit

[caption id="attachment_276" align="alignnone"]Ubicazione Cava MovitUbicazione Cava Movit[/caption]

La società MOVIT srl con sede a Soleto (Le), posseduta per il 50% e collegata a COLACEM Spa (come si evince dal bilancio consolidato 2014 del Gruppo Financo Pag. 74: http://www.financo.it/bilancio_consolidato_2014.pdf), aprirà una nuova Cava a Cutrofiano che interessa ben 14 ettari, pari all’estensione del rione Piani. ...

Cutrofiano, un Paese oramai colonizzato e depauperato del suo Territorio e del suo Paesaggio.



Indagini geognostiche e geotecniche

 

  Il Comune di Cutrofiano, dall’11 gennaio 2012 è stato interessato da nuove perimetrazioni delle pericolosità geomorfologiche del PAI, imposte dall’Autorità di Bacino della Puglia.

Tali perimetrazioni hanno vincolato un vasto territorio di circa 800 ettari, compresa parte del centro abitato.

Le aree a diversa pericolosità geomorfologica sono state tracciate, sulla basa dei rilievi effettuati nel primo progetto di bonifica delle cave ipogee del 2008, affetti da errori grossolani di posizionamento geografico, tuttora presenti.

>>> Leggi precedente Articolo: Le “Tajate” di Cutrofiano, da risorsa a problema.

   L’Amministrazione Comunale nel frattempo, sollecitata dai Cittadini preoccupati dalle notizie poco rassicuranti, con Delibera di Giunta n.200 del 19/11/2012 e con Determinazione n.296/911 del 29/11/2012, ha affidato al Geologo dott. Francesco Ligori del luogo, l’incarico professionale per l’esecuzione del 1° Lotto di indagini indirette (geoelettriche multi elettrodo) e dirette (carotaggi) nell’area urbana a pericolosità geomorfologica elevata e molto elevata, compresa fra via Collepasso, viale della Costituzione, Via Supersano e Via Livorno, per un ammontare complessivo di € 30.000,00.

 Indagini geognostiche e geotecniche

Dossier – Cavità sotto il centro abitato di Cutrofiano


Programma Cutrofiano 2020

Programma Cutrofiano 2020

Il Forum Amici del Territorio, propone ai candidati alle prossime elezioni comunali uno stralcio del programma Cutrofiano 2020, Ambiente e tutela del Territorio.

I seguenti 20 punti, mirano a qualificare nel medio e lungo periodo il Comune di Cutrofiano, sotto l’aspetto di sostenibilità ambientale ed economico, garantendo una migliore qualità della vita dei suoi Cittadini.

 

Programma per Cutrofiano 2020...

Stralcio Programma Cutrofiano 2020


Disastri preannunciati

 

[caption id="attachment_228" align="alignnone" width="495"]Disastri preannunciatiAhmet Öghüt, Pleasure places of all kinds (2014)[/caption]

(Disastri preannunciati)

 

Alla Cortese attenzione

del Sig. Sindaco del Comune di Cutrofiano (Le)

dell’UFFICIO DI PIANO c/o Settore Tecnico

dei Consiglieri Comunali di Cutrofiano (Le)

protocollo.comune.cutrofiano@pec.rupar.puglia.it

settoretecnico.comune.cutrofiano@pec.rupar.puglia.it

della REGIONE PUGLIA

Assessorato Pianificazione Territoriale

Via Gentile n. 52 - 70126 BARI

assessore.assettoterritorio.regione@pec.rupar.puglia.it

Settore Urbanistica

Via Gentile n. 52 - 70126 BARI

serviziourbanistica.regione@pec.rupar.puglia.it

urbanistica.le.regione@pec.rupar.puglia.it

Settore Assetto del Territorio

Via Gentile n. 52 - 70126 BARI

servizio.assettoterritorio@pec.rupar.puglia.it

- e.p.c. -

ai Cittadini di Cutrofiano (Le)

 

OGGETTO: Formazione del PUG Comunale, richiesta di un programma partecipativo adeguato.

Il FORUM AMICI DEL TERRITORIO di Cutrofiano, Associazione portatrice di interessi diffusi per la tutela e protezione dell’ambiente, del paesaggio e dei diritti dei Cittadini Cutrofianesi, domiciliata in Via Foggia,13 c/o Parrocchia San Giuseppe e rappresentata dal sottoscritto Gianfranco Pellegrino, residente in ……….. ;

Il PUG Comunale e i dubbi d’illegittimità nei processi formativi.



Manifesto PUG

 

Manifesto PUG

 

Alla cortese attenzione

del Sig. Sindaco del Comune di Cutrofiano (Le)

dell’UFFICIO DI PIANO c/o Settore Tecnico

dei Consiglieri Comunali di Cutrofiano (Le)

protocollo.comune.cutrofiano@pec.rupar.puglia.it

settoretecnico.comune.cutrofiano@pec.rupar.puglia.it

della REGIONE PUGLIA

Assessorato Pianificazione Territoriale

Via Gentile n. 52 - 70126 BARI

assessore.assettoterritorio.regione@pec.rupar.puglia.it

Settore Urbanistica

Via Gentile n. 52 - 70126 BARI

serviziourbanistica.regione@pec.rupar.puglia.it

urbanistica.le.regione@pec.rupar.puglia.it

Settore Assetto del Territorio

Via Gentile n. 52 - 70126 BARI

servizio.assettoterritorio@pec.rupar.puglia.it

- e.p.c. -

ai Cittadini di Cutrofiano (Le)

 

OGGETTO: Richiesta di predisposizione e avvio del “Programma partecipativo e concertativo” e conseguente rinvio della Conferenza dei Servizi di Copianificazione unica prevista, fissata per il 02.12.2015, relativi alla formazione del PUG Comunale. ...

Richiesta formale rinvio Conferenza di Copianificazione del PUG.


PUG

 

(COMUNICATO STAMPA DEL FORUM AMICI DEL TERRITORIO 23.11.2015)

PUG

  L'Azione Amministrativa di una Comunità dovrebbe promuovere la partecipazione attiva alla vita pubblica dei Cittadini, mediante processi dinamici che generino momenti di autentica propositività costruttiva ed una crescita di impegno civico.

Ancor più, ciò dovrebbe essere ineludibile, quando si parla di Pianificazione Urbanistica quindi di PUG (Piano Urbanistico Generale), che si può definire  come l'insieme delle strategie e dei “progetti” di sviluppo, espansione, tutela, valorizzazione che interessano il complesso delle risorse di un Territorio e la Comunità in esso insediata. Tali strategie devono considerare le ricadute sull’ambiente, inteso come patrimonio complesso delle risorse territoriali, e devono mirare alla sostenibilità delle scelte di piano, ovvero alla garanzia della conservazione e del miglioramento dello status delle stesse risorse.

Appare chiaro come tale pianificazione diviene strumento centrale per la vita futura di una Comunità, tant'è che la normativa nazionale e regionale, per l'elaborazione del PUG, dà puntualmente risalto (prevedendo  precisi percorsi, modalità e tempi) al momento partecipativo-propositivo del Cittadino, recuperando, così, la dimensione comunitaria di presa in carico, gestione e governo del territorio quale patrimonio  condiviso, dove l'aspetto urbanistico è intimamente connesso con gli aspetti sociali ed occupazionali.

E' la legge, che incardina nelle procedure di piano il confronto con la la Comunità al fine di intercettare le proposte dei Cittadini e di captarne i contributi, fondamentali soprattutto alla costruzione del quadro delle conoscenze... non è un optional discrezionale dell'A.C.!

Molti Comuni della nostra Regione, conformemente a quanto prevede la normativa vigente, hanno predisposto un programma integrato di partecipazione pubblica. Ci sono diverse modalità/strumenti operativi da utilizzare e scegliere:

-Programma di Partecipazione Pubblica negli istituti scolastici, in collaborazione con la

A chi serve un Piano Urbanistico Generale se non è partecipato?


2014 - Rilevate Gallerie ipogee nel Centro Urbano

2014 - Rilevate Gallerie ipogee nel Centro Urbano

   Il Comune di Cutrofiano per l’anno “2015” ha richiesto e ottenuto degli spazio finanziari considerevoli, in deroga al Patto di Stabilità interno, € 51.000,00 per spese inerenti alla messa in sicurezza del territorio e quasi € 450.000,00 per spese generiche, utilizzando somme provenienti dal “tesoretto” comunale.

   Premesso, che il territorio di Cutrofiano negli ultimi secoli è stato interessato da una intensa attività estrattiva, soprattutto in miniera per l’estrazione della calcarenite tenera (Tufo), usata come materiale da costruzione per il comparto edilizio locale. Tale attività ha determinato negli anni, la formazione di un complesso di gallerie ipogee estese per decine di chilometri sotto il territorio comunale, di cui non si conosce in buona parte la localizzazione e lo stato conservativo e statico delle stesse. ...

Parte degli oltre € 500.000,00 di spazi finanziari concessi al Comune di Cutrofiano, siano usati ...