Archivi mensili: gennaio 2015


Mostra Artigianale, quando mancano le pari opportunità.

 

Mostra Artigianale, quando mancano le pari opportunità.

   La sera del 29 gennaio 2015, ad un incontro tra l’Amministrazione e le Associazioni per parlare della prossima mostra artigianale, il Forum Amici del Territorio non ha ricevuto nessun invito a partecipare.

Probabilmente sarà stato un disguido, una dimenticanza o altro, in qualsiasi caso noi del Forum, in maniera costruttiva vogliamo dare il nostro contributo, come sempre fatto.

Quindi informiamo i Cittadini e i Signori Amministratori, di quanto segue:

 

PREMESSO

  • che dal 1973, l’Amministrazione Comunale organizza nel mese di agosto, per fini culturali, promozionali e commerciali, una mostra-mercato dei prodotti dell’artigianato figulo della ceramica, oramai appuntamento fisso conosciuto a livello regionale;
  • che i diritti legati all’evento della mostra dei prodotti dell’artigianato figulo della ceramica di Cutrofiano, sono di esclusiva proprietà dell’Ente comunale che offre il servizio;
Mostra Artigianale, quando mancano le pari opportunità.

Decoro Urbano

Ambiente e Decoro del Comune

 

Nell’ormai lontano giugno 2014, su iniziativa della Pro Loco Giovani di Cutrofiano, insieme alla Pro Loco Cutrofiano e al Forum Amici del Territorio, abbiamo ideato un progetto che ha lo scopo di coinvolgere tutti i Cittadini per il decoro del nostro Comune, fornendo loro uno strumento semplice e veloce per poter  segnalare disagi e disservizi nell’ambito di: viabilità, decoro e arredo urbano, illuminazione, rifiuti e pulizia, barriere architettoniche, ecc….

Nello stesso mese di giugno, abbiamo presentato all’Amministrazione Comunale tale progetto, il Sindaco intervenuto ha condiviso e approvato, almeno verbalmente l’iniziativa.

Il progetto è stato successivamente protocollato al Comune, ma ad oggi non c’è stata nessuna risposta.

Ecco cosa prevede il progetto, che sarà portato comunque avanti.

Decoro Urbano


A Cutrofiano sono in vigore le nuove perimetrazioni del P.A.I.

[caption id="attachment_208" align="alignnone" width="879"]P.A.I. ModificatoP.A.I. Modificato[/caption]

   Il Comitato Istituzionale dell’Autorità di Bacino della Puglia, con delibera n. 58 del 22.12.2014  ha approvato le modifiche del PAI –  Assetto idraulico e geomorfologico relativo al territorio del Comune di Cutrofiano.

Con la pubblicazione sul sito ufficiale dell’A.d.B. in data 28.01.2015, sono entrate in vigore le nuove perimetrazioni del PAI, che modificano e sostituiscono le precedenti.

P.A.I. Modificato

Falda Idrica

Il progetto di ampliamento della Cava Don Paolo, contrasta con le norme del P.R.A.E. della Puglia.

 

Falda Idrica

 

  Il Forum Amici del Territorio e Italia Nostra – Sezione Sud Salento, hanno inoltrato una nuova diffida a integrazione della  precedente, agli uffici competenti del Comune di Cutrofiano e della Regione Puglia, evidenziando un ulteriore difformità del progetto alle norme vigenti.

  Avendo potuto solo recentemente, prendere visione di ulteriori documenti relativi al progetto di ampliamento della cava “Don Paolo”, scopriamo oggi che il progetto in esame, in fase di Valutazione di Impatto Ambientale, contrasta con le norme vigenti di tutela delle acque nelle cave di pianura, inserite nel Piano Regionale delle Attività Estrattive (P.R.A.E.).


  Costatato, che il Piano Regionale delle Attività Estrattive (P.R.A.E.) della Puglia è stato approvato in via definitiva con deliberazione di Giunta Regionale, n. 580 del 15 maggio 2007 e con esso le relative Norme Tecniche di Attuazione, il progetto di ampliamento della cava di Colacem presentato nel 2009, rientra nell’ambito di applicazione delle suddette norme, poi modificate nel 2010.

  L’attività agricola, nel territorio del Comune di Cutrofiano, si è basata nei secoli scorsi e si basa tutt’oggi sulla disponibilità di acqua contenuta prevalentemente nella falda freatica superficiale (presente diffusamente nella porzione di territorio a sud dell’abitato), emunta attraverso numerosi pozzi costruiti nei secoli nelle campagne del Comune, pertanto questa risorsa idrica, risulta molto importante per la comunità Cutrofianese, per questo la si deve tutelare integralmente.


C’è chi ci guadagna. I Cittadini ci perdono, per questo siamo indignati!

 

Arroganza

   La nostra Terra, il nostro Paesaggio e il Futuro dei nostri Figli, sono stati oggetto di trattative, svenduti a mo’ di saldi di fine stagione. Questo è quanto avvenuto negli ultimi giorni del 2014, dietro la rinnovata convenzione sottoscritta tra l’Amministrazione comunale di Cutrofiano e Colacem s.p.a., al fine di favorire l’autorizzazione del secondo ampliamento della cava “Don Paolo”.

   Occorre chiarire, che il Comune di Cutrofiano riveste un ruolo fondamentale nella procedura di Valutazione d’Impatto Ambientale (VIA), in quanto, secondo la L.R. 11/2001  sono di competenza del Comune le procedure di VIA, per cave e torbiere con limiti inferiori a quelli della categoria A.2.o, cioè cave e torbiere con meno di 500.000 mc/anno di materiale estratto o di area interessata inferiore a 20 ha, come nel caso specifico.

Ora facciamo una breve sintesi dei fatti…

Arroganza