Raccolta Differenzata inefficiente

2012 – Un altro anno da dimenticare per la Raccolta Differenziata a Cutrofiano.


Raccolta Differenzata inefficienteFinalmente dopo due mesi di attesa, sono stati pubblicati i dati ufficiali di Dicembre (19,58%) sulla raccolta differenziata, chiudendo un anno che possiamo considerare estremamente negativo per tale pratica.

La media annua della R.D. è del 18,038 %, contro il 15,197% del 2011.
Meno di 3 punti percentuali recuperati, con risultati lontanissimi dal minimo sindacabile del 30% a fronte di notevoli investimenti economici, come L’ECOCENTRO e gli aumenti del canone di servizio di raccolta per la tanto famigerata raccolta Monomateriale (che abbiamo scoperto essere praticata già dal 2010 a Cutrofiano), insomma un vero e proprio FALLIMENTO.

Nell’analisi dei dati, si nota che il 18,038% di R.D. del 2012 è “drogato”, da un aumento considerevole del totale dei rifiuti rispetto all’anno precedente e dall’errata assimilazione, in alcuni mesi, di rifiuti speciali tipo materiali da demolizione come rifiuto differenziato.

Abbiamo avuto un passaggio di produzione procapite medio dei rifiuti di 35,530 Kg. al Mese del 2011 a 36,027 Kg. al Mese nel 2012, con picchi di 46,65 Kg. al Mese.

I costi di servizio e smaltimento dei rifiuti urbani intanto aumentano esponenzialmente, e a luglio si prevede un aumento della tassa sui rifiuti (TARES) circa del 30%.

L’Amministrazione intanto, delega a una associazione, patrocinandola, il compito di fare campagna di sensibilizzazione sulle buone pratiche della raccolta dei rifiuti, favorendo ancora una volta la ditta appaltatrice del servizio di nettezza urbana, che contrattualmente ha l’obbligo di fare lei tali campagne.

Speriamo inoltre, che negli effetti della Delibera di Giunta n.21 del 15-02-2013 (per un progetto poco chiaro e a noi ancora sconosciuto), non vi sia nessuna forma di contributo economico o ulteriore spesa da parte del Comune.
Per quanto precedentemente detto, tale ipotesi, sarebbe suscettibile di una segnalazione alla Corte dei Conti, perché non è possibile pagare due volte per avere uno stesso servizio.

La nostra proposta è di far rispettare il Contratto alla Ditta che gestisce il servizio di nettezza urbana, o recedere dallo stesso per reiterate inadempienze.

Inoltre proponiamo attraverso anche il P.A.E.S., il recupero della frazione organica dei rifiuti (FORSU), attraverso il nostro progetto di COMPOSTIERE DI QUARTIERE, che garantirebbe una diminuzione immediata sulla tassa per i cittadini che ne fanno uso, lavoro, diminuzione delle emissioni e rispetto per l’ambiente.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0