Badìa Cutrofiano, vista aerea

PPTR – altre aree edificabili, su cui non si può più costruire, poste nel centro abitato di Cutrofiano.


 

Badìa Cutrofiano, vista aerea

[Figura 1]

Il Forum Amici del Territorio, informa tutti i Cittadini, che dalla data di adozione del nuovo Piano Paesaggistico Territoriale Regionale (PPTR), da parte della Giunte della Regione Puglia, avvenuta il 2 Agosto 2013, sono già in vigore, le prescrizioni previste nelle Norme Tecniche di Attuazione (N.T.A.) del Piano Regionale.

Per questi motivi, nell’area urbana di Cutrofiano, sulla maggior parte dei lotti prima edificabili del comparto A.2.1 e alcuni del comparto A.3.1, non si può più costruire o ampliare oltre il 10% del volume esistente [Figura 1 e 2].

 

(Art. 82, comma 2 –  N.T.A.).

“2. In sede di accertamento di compatibilità paesaggistica di cui all’art. 91,ai fini della salvaguardia e della corretta utilizzazione dei siti di cui al presente articolo, si considerano non ammissibili tutti i piani, progetti e interventi in contrasto con gli obiettivi di qualità e le normative d’uso di cui all’art. 37 e in particolare, fatta eccezione per quelli di cui al comma 3, quelli che comportano:

a1) qualsiasi trasformazione che possa compromettere la conservazione dei siti interessati dalla presenza e/o stratificazione di beni storico-culturali;

a2) realizzazione di nuove costruzioni, impianti e, in genere,opere di qualsiasi specie, anche se di carattere provvisorio;

a3) realizzazione e ampliamento di impianti per lo smaltimento e il recupero dei rifiuti e per la depurazione delle acque reflue;

a4) realizzazione e ampliamento di impianti per la produzione di energia, fatta eccezione per gli interventi indicati nella parte seconda dell’elaborato del PPTR 4.4.1 -Linee guida sulla progettazione e localizzazione di impianti di energia rinnovabile;

a5) nuove attività estrattive e ampliamenti;

a6) escavazioni ed estrazioni di materiali;

a7) realizzazione di gasdotti, elettrodotti, linee telefoniche o elettriche secondarie, fatta eccezione per gli allacciamenti domestici e tutti gli impianti a rete se interrati sotto strada esistente;

a8) costruzione di strade che comportino rilevanti movimenti di terra o compromissione del paesaggio (ad esempio, in trincea, rilevato, viadotto).”

 PPTR aree vincolate

[Figura 2]

I nuovi vincoli sono stati introdotti a causa della vicinanza alla località Badìa, area sottoposta alle misure di salvaguardia e di utilizzazione per le testimonianze della stratificazione insediativa e delle componete culturali (Art. 81 N.T.A.).

Detta area trova rilevanza nel Piano Paesaggistico Regionale,  per via dei ritrovamenti di reperti risalenti ad epoca ellenica-romana e medioevale, e la documentata presenza di una Abbazia “Abbadia delle Calore”,  dove oggi sorge la vecchia Masseria.

Ecco un interessantissimo documento redatto dalla Dott.ssa Valeria Melissano, intitolato “Ricerche Archeologiche nel territorio di Cutrofiano”.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0