(Immobile IACP via Matera)

Esproprio illegittimo, il delegato al bilancio Gorgoni parla di probabile danno erariale.


Ricordiamo a tutti, che il Consiglio Comunale è un organo ufficiale e i suoi membri assolvono in tale sede, anche mansioni di pubblici ufficiali.

Questa premessa è importante, per spiegare la gravità di ciò che è stato reso pubblico nella seduta nell’ultimo Consiglio Comunale del 30/09/2013 all’ex punto 6, che prevedeva l’approvazione di un debito fuori bilancio.

Il delegato al bilancio Michelangelo Gorgoni informa i presenti alla seduta consiliare, che alla fine dell’anno 2013, il Tribunale di Lecce Seconda Sezione Civile, con sentenza esecutiva n. 2552/2013 condanna il Comune di Cutrofiano a pagare 699.134,00 euro, compresi interessi e rivalutazione, come risarcimento del danno per un esproprio illegittimo risalente al 1987, emanato probabilmente dall’Amministrazione dell’allora Sindaco avv. Mario Gorgoni, riguardante un terreno ubicato a sinistra di via Chiusa, angolo con via Matera (vedi foto). …

L’esproprio illegittimo – come ci informa il delegato al bilancio Gorgoni – si è trasformato in un’occupazione usurpativa ai sensi della succitata sentenza, da parte del Comune, che in maniera verbale ha consegnato i terreni allo IACP (Istituto Autonomo Case Popolari).

In altre parole lo IACP è stato messo in possesso di un bene di terzi, da parte dell’Amministrazione Comunale dell’epoca, senza che nessuno fino ad oggi, si sia interessato  della vicenda, richiedendo il recupero delle somme dovute dallo IACP.

L’Istituto Autonomo Case Popolari dal canto suo, ha costruito degli immobili per poi assegnarli agli attuali residenti, sui terreni usurpati ai legittimi proprietari, che ancora oggi detengono la proprietà.

Come dichiara il delegato al bilancio Gorgoni, questa vicenda denota una grave responsabilità da parte di politici e di alcuni dirigenti che si sono succeduti, che si potrebbe inoltre – secondo lo stesso Gorgoni – configurare in un danno erariale a discapito della comunità.

Questa surreale vicenda, mette ancora una volta in luce gli errori e le colpe di alcune Amministrazioni, per i quali la comunità è chiamata placidamente a pagare, senza per altro chiedere nulla ai veri responsabili.

Per dare una dimensione alle conseguenze della vicenda, ad esempio, le somme della TASI che andremo a pagare a breve, potevano essere coperte per intero, sgravando i cittadini da questa ulteriore tassa.

(Clicca qui per vedere il Punto discusso a cominciare dal minuto 3:09:00 del video)

Ringraziamo Salentovideo per la pubblicazione delle riprese del Consiglio Comunale.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0