Progetto HUMUS s.r.l. di Cutrofiano, il Forum Amici del Territorio diffida la Provincia.   Aggiornato recentemente!


L’istanza del progetto del mega impianto industriale Humus srl di Cutrofiano, non è conforme al Piano Regionale di Gestione dei Rifiuti Speciali.

In estrema sintesi non sono state dichiarate le quantità dei singoli rifiuti speciali, suddivise per codice CER (Catalogo Europeo dei Rifiuti), omessi nel titolo forviante del progetto, che parla di sola FORSU (frazione organica dei rifiuti urbani) e sfalci di potatura, tralasciando il trattamento dei rifiuti speciali dell’industria alimentare e zootecnica.

Cosa tratteranno in prevalenza nell’impianto: i rifiuti speciali, più remunerativi o i rifiuti organici urbani di Cutrofiano?

Per queste ragioni, il Forum Amici del Territorio di Cutrofiano ha inoltrato, al competente servizio tutela e valorizzazione ambiente della provincia di Lecce, una diffida chiedendo di NON rilasciare, qualsivoglia atto autorizzativo relativo al procedimento dell’impianto e a NON proseguire l’istruttoria sulla base della difformità segnalata.

Da uno studio approfondito del progetto, vi sono evidenti difformità e contrasti con le norme in materia, in particolare nell’ambito d’impatto paesaggistico e ambientale.

Il tutto sarà dettagliatamente esposto nelle nostre osservazioni, che presenteremo in sede di Conferenza di Servizi, in qualità di Associazione.

Teniamo a sottolineare, che appoggeremo qualsiasi impianto per il trattamento della frazione organica dei rifiuti urbani, che ha come modello quello di Melpignano, ovvero impianti a controllo pubblico e dimensionati all’esigenza della nostra comunità.

Rifiutiamo a priori i mega impianti industriali privati, che hanno il solo obiettivo di fare business, mettendo in secondo piano gli interessi dei Cittadini.

Una SRL nata dal nulla con sede a Cutrofiano, rivediamo gli stessi schemi come nel periodo della speculazione degli impianti fotovoltaici.

Chissà, forse si vorrebbe ottenute le autorizzazioni necessarie, per poi vendere il pacchetto completo a società del nord Italia o d’Europa, una ipotesi che dovrebbe essere presa in considerazione.

Come Cittadini, siamo molto delusi dalle affermazioni del Sindaco del comune di Cutrofiano riportate dai giornali, in cui parla a nome della maggioranza, dichiarandosi possibilista nell’appoggiare il mega impianto industriale nel cuore del parco dei Paduli, un segno evidente di poca attenzione per la tutela del nostro territorio, messo in secondo piano rispetto a diverse Loro priorità.

Cosa Gravissima e degna di nota, la dichiarazione sui giornali del Sindaco, che riferisce di aver incontrato la ditta proponente (incontro di cui non si conoscono i dettagli) e nello stesso tempo dichiara di non conoscere il progetto dell’impianto, …. quindi ci domandiamo:

Ma di cosa avranno parlato?